Ipermedia e apprendimento - A prova di mouse /Qualità didattica certificata da INDIRE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ipermedia e apprendimento

DIDATTICA E COMPUTER
 
PuntoEduForum - difesa degli ipertesti
PuntoEdu
 
Antonio Caserta
Moderatore

Registrato il: 02-2002
Località: Torino

  Ipermedia, didattica, apprendimento

In questi ultimi anni la multimedialità sta entrando nelle classi, ma il suo obiettivo primario non dovrebbe essere quello di sostituire l’insegnante e i libri ma di dare un valore aggiunto alla didattica ordinaria. Alcune ricerche nel campo delle scienze cognitive dicono che i processi mentali, che costituiscono la conoscenza, possono essere potenziati con le Nuove Tecnologie.
Infatti per realizzare un ipermedia (IPER testo+multiMEDIA )si dovrebbe operare secondo le seguenti fasi:

1..Scelta dell’argomento e relativa analisi (utilizzo del libro) es. il legno, la carta, l’energia…

2...Raccolta di tutto il materiale disponibile idoneo alla ricerca sull’argomento (libri , internet,….)vedi anche ]http://web.tiscali.it/atresacoinotna/

3...Organizzazione dei concetti che illustrano il tema (libro)

4. ...Costruzione della mappa concettuale (parole concetto a cui assegnare dei contenuti) e link /collegamenti delle parole concetto (cartaceo)

5 . ...Progettazione pagine videate (cartaceo)

6. ...Raccolta realizzazione del materiale costituito da immagini, suoni, testi, filmati, disegni (libri, computer internet)

7. ...Realizzazione dell’ipermedia e relativa implementazione (computer)

Nell’uso delle Nuove Tecnologie e della nuova metodologia, l’importante è privilegiare il processo di formazione della conoscenza rispetto al prodotto finale (gli ipermedia che verranno costruiti)
In sintesi il libro e l’insegnante sono sempre presenti, mentre
le tecnologie multimediali :
.sono solo di supporto ai processi mentali (procedure e relazioni) che generano la conoscenza
. permettono agli allievi di “vivere in situazione” evidenziando la propria creatività
.sono strumenti portanti per lo sviluppo del programma didattico

A giudicare da questi primi anni (7 circa )di introduzione della multimedialità nella didattica ordinaria (dico didattica di tutti i giorni ) e 20 anni di attività didattica con l’ Home e Personal Computer ,personalmente ritengo efficace l’utilizzo dell’ipermedia perché gli alunni sono fortemente motivati e inoltre, con le Nuove Tecnologie, parliamo ai ragazzi con lo stesso linguaggio generazionale e allo stesso tempo, grazie a queste, l’insegnante si riappropria del ruolo di “mediatore culturale e di facilitatore". Gli alunni, quindi, diventano i veri protagonisti di questo percorso e della costruzione del proprio sapere.

__________________
Antonio Caserta

 

 
Anna Maria Gastaldo
Utente Registrato

Registrato il: 04-2002
Località: Genova

Smile Si all'ipertesto

Condivido pienamente la tua opinione, io insegno in un liceo scientifico tecnologico e nella mia prima liceo sto lavorando alla "costruzione" di un ipertesto sulla Globalizzazione. I ragazzi sono molto interessanti, lavorano per cercare materiale, consultano testi e fanno sintesi e commenti. Come dicevi tu é occorso un precedente lavoro ( di mesi) sia sui contenuti, data la difficoltà dell'argomento, sia per la costruzione delle mappe cartacee. Sono molto soddisfatta dagli stimoli trasmessi e dal coinvolgimento di tutti gli allievi. Ti farò sapere il risultato, ma intanto già la qualità del lavoro sul metodo é rilevante. Ciao buon lavoro

__________________
Anna Gastaldo

 

 
Lucia Andreano
Utente Registrato

Registrato il: 02-2002
Località: Catania

Richiesta per Massimo

CARO MASSIMO,
riguardo le tue perplessità sull'uso e l'abuso degli ipertesti nella didattica, sono d'accordo, e anche quando dici che in commercio, spinti dalla moda, si trovano ipertesti pseudo-didattici o comunque molto poco progettati per scopi d'apprendimento.
Mi sembri comunque particolarmente sensibile al problema e si evince pure dalle tue parole (che poche non sono visto la "quantità" degli interventi che hai fatto) che hai una certa cultura a proposito.
Allora ti chiedo un parere spassionato e ti prego di essere sincero. Io ho "creato "un ipermedia didattico", ammetto non da sola ma con l' aiuto (piccolo) di un mio amico e mi piacerebbe che tu gli dessi un'occhiata.
permettimi allora di mandarti una e-mail con allegato.
certa della tua risposta e sincerità
ti saluto
ciao

__________________
Lucia

 

 
   
 
riggiomaria
Utente Registrato

Registrato il: 03-2002
Località:
Messaggi: 33

difesa degli ipertesti

sono assolutamente d'accordo sull'uso degli ipertesti. Come mi sono già espressa con una collega, sia la ricerca, sia la realizzazione mantengono viva l'attenzione degli alunni. La motivazione oggettiva è palese e grazie all'uso di immagini o suoni resta maggiornente in mente agli alunni.
Si, difendiamo l'uso degli ipertesti !!!


saluti
maria

 
 
   
 
   
Michela Bicicchi
Utente Registrato

Registrato il: 03-2002
Località: Massarosa

  equilibrio fra il "nuovo" ed il "vecchio"

Ciao,
quando dico che difendo gli ipertesti non intendo assolutamente eliminare quello che c'è stato prima, quindi i metodi didattici tradizionali. Deve esserci una osmosi, un equilibrio fra il nuovo e il vecchio per il raggiungimento della finalità ultima della scuola.

__________________
Michela

Segnala al moderatore | IP: Collegato

 
 
Carmela Morgese
Utente Registrato

Registrato il: 04-2002
Località:
Messaggi: 2

Thumbs up validità ipertesti

Sono un'insegnante di sostegno.Ho programmato le attività settimanali utilizzando mappe concettuali disegnate su cartelloni attaccati alle pareti della classe.
Vi assicuro che il lavoro è facilitato per le alunne, per me e per gli altri colleghi. Ciao e buon lavoro.

 

 
 
 
 
 
© antonio.caserta@istruzione.it - Oggi 02/10/2018 - Aggiornato il - Sono le ore
Torna ai contenuti | Torna al menu